Il nostro studio

Abbiamo pubblicato il nostro studio sul Luganese

Il libro si può ordinare online qui o da ct.massagno@bluewin.ch al prezzo di 25 Fr (20 Fr per i soci). A Lugano si trova anche nelle librerie "Segnalibro", "Dietro l’angolo" e a Massagno-Savosa alla "Libreria del tempo".
Leggi:
Indice
Compendio
Introduzione
Conclusioni

Acquistatelo qui.

AAVV, UN PROGRAMMA SOSTENIBILE PER LO SVILUPPO DELL’AGGLOMERATO LUGANESE, 157 pagine, 66 illustrazioni, Lugano, Cittadini per il territorio del Luganese e ATA, 2014.

Le sette associazioni di Cittadini per il Territorio del Luganese hanno presentato a Gandria in occasione del loro tradizionale incontro dell’otto dicembre la monografia dal titolo Un programma sostenibile per lo sviluppo dell’agglomerato luganese. In vendita a 25 franchi presso le singole associazioni (Cittadini per il territorio Massagno, Viva Gandria, Uniti per Brè, Capriasca Ambiente, Associazione Quartiere Bomborozzo, Carona e l’Arbostora, Cittadini per il Territorio Pian Scairolo), si può ordinare online e nelle principali librerie.
L’opera è frutto della riflessione e di vana partecipazione avvenuta in questi ultimi quattro anni sul Piano d’Agglomerato del Luganese (PAL2), piano che avrebbe dovuto proporre una serie di misure infrastrutturali atte a governare lo sviluppo ordinato dell’abitato e delle aree produttive, ma che invece si dimostra inefficace.
Grande peso ha, nel capitolo Lo sviluppo dell’agglomerato e in Appendice storica (con saggi di Marco Gianini, Giorgio Bellini e Orazio Martinetti) la narrazione delle vicende pianificatorie e la lettura del territorio risalendo il filo della storia fino agli inizi documentati dell’antropizzazione e della conseguente progressiva trasformazione del paesaggio naturale. I capitoli Critica al PAL2 e alla sua pianificazione dei trasporti, Scenario alternativo, Una pianificazione partecipativa e Conclusioni ne rappresentano la parte più estesa e sono di grande attualità politica perché riguardano scelte che condizioneranno, volenti o nolenti, il futuro del Luganese e di tutto il nostro Paese. I testi, con molte illustrazioni, sono stati redatti principalmente da Marco Sailer, Marco Gianini e Gian Paolo Torricelli e sono accompagnati da significative fotografie di Giosanna Crivelli.
Gli argomenti di analisi e di documentata proposta sono preceduti da una sintesi (Compendio) in sole tre pagine, e da una introduzione che illustra le motivazioni e le finalità dello studio.

Consegnato alle autorità

Abbiamo consegnato lo studio alle autorità cantonali e federali, come contributo alla discussione e nello stesso tempo segno di collaborazione con fini costruttivi e disponibilità al dialogo.
Speriamo che il testo susciti la loro attenzione.
Leggete le lettere accompagnatorie:

  • a Claudio Zali, direttore del Dipartimento cantonale del territorio
  • all’Ufficio federale per lo sviluppo territoriale (ARE)
  • all’Ufficio federale dei trasporti

L’Ufficio federale per lo sviluppo territoriale ci ha risposto. Ecco la sua lettera. L’Ufficio federale conferma che la circonvallazione Agno-Bioggio ha un insufficiente rapporto costi/benefici e che la sua realizzazione ridurebbe i benefici del Tram (già bassi).