Nuove strade

Circonvallazione di Agno e di Bioggio

Costo 134 mio Fr
Tracciato contorto e illogico, criticato da tutti gli urbanisti.
La Confederazione considera che il rapporto costi-benefici della circonvallazione sia insufficiente. Essa “reputa che la soluzione proposta possa entrare in concorrenza e rimettere in discussione la redditività degli investimenti previsti per la realizzazione del collegamento tram-treno".
La Confederazione ha negato i suoi sussidi alla realizzazione dell’opera.
Clicca sulle immagini per ingrandirle

Fig. 1)
Il percorso proposto per la circonvallazione di Agno e Bioggio attraversa inutilmente due volte in fiume Vedeggio e invade il parco a lago. La soluzione non ha qualità paesaggistica ed è contestata da molti cittadini. Ci sono soluzioni alternative che corrono sull’altro lato del fiume e che sono più rispettose del territorio (per es la nostra proposta)
Fig. 2)
Nel comparto Cavezzolo (a Molinazzo di Bioggio) la nuova strada, aggiunta all’infrastruttura ferroviaria occupa pesantemente il territorio, con soluzioni senza qualità spaziale.

Nuovo accesso a Cornaredo

Il traffico della galleria Vedeggio-Cassarate verrà condotto direttamente su Via Ciani, in riva destra del fiume Cassarate. (Fig. 3)
Via Sonvico, nel tratto tra la Ressega e il Cinestar, verrà declassata e sostituita da una nuova strada trasversale tra Via Trevano e Via Ciani, a sud dello Stadio di Cornaredo.
La nuova strada trasversale, costosa e inutile, taglia in due la grande proprietà comunale. È indesiderata dal Consiglio comunale di Lugano che ne aveva chiesto lo stralcio. Ma la strada è restata, a testimonianza che i Comuni, votati i crediti,  non hanno più molto da dire.

Nuovo semisvincolo a Lugano sud

30 mio Fr, ma la stima è largamente insufficiente.
Il PAL2 propone di aggiungere un semisvincolo autostradale in dir. sud in modo da poter aumentare la densità degli insediamenti nel Pian Scairolo. (È prevista una densificazione di due volte e mezzo l’esistente!)
Il nuovo semisvincolo è stato bocciato dall’Ufficio Strade Nazionali, ma è rimasto inalterato nel credito votato da Lugano. La proposta sostitutiva, elaborata dal PR Scairolo, non è meglio e verosimilmente farà la stessa fine della precedente.

Opere alla Stazione FFS di Lugano

67 mio Fr.
Nel credito si dice che si vuole realizzare il modulo 3 di StazLu1, ma i progetti relativi non sono noti né sono reperibili. I Consiglieri comunali hanno votato a scatola chiusa. Presumiamo che si tratti della stazione degli autobus e del nuovo grande autosilo. (La Confederazione sussidia con 13 mio Fr solo la stazione degli autobus).

Nodi intermodali

Nel credito sono compresi i P&R di Cornaredo (30 mio Fr), Molinazzo di Bioggio (10 mio Fr) e quello ridotto di Lamone (3 mio Fr). In totale 43 mio, senza alcun sussidio di Berna.

Altri interventi

Sono previsti interventi stradali di ordinaria amministrazione nel Vedeggio, Basso Malcantone e Massagno, Savosa e Paradiso per un totale di 57 mio Fr.

In conclusione

Le spese stradali previste dal PAL2 ammontano dunque a 410 milioni di franchi, pari a due terzi del credito globale.
Il sussidio della Confederazione per la spese stradali ammonta a soli 18 milioni di franchi.