Lo sviluppo urbanistico

La strategia del PAL2

Lo sviluppo urbanistico prioritario proposto dal PAL2 è il seguente:
Clicca per ingandire.

Fig. 1) Dati sullo sviluppo urbanistico deciso dal PAL2
Fig. 2) Le 4 aree prescelte per lo sviluppo prioritario

Nei due quartieri periferici di Lugano verranno insediati 6000 nuovi posti di lavoro, ben più che negli altri luoghi strategici prescelti.
Per accogliere lo sviluppo i PR prevedono dunque in totale 11’000 posteggi, in aree molto mal servite dai trasporti pubblici.
Lo sviluppo dei quartieri periferici di Lugano è una delle principali cause dell’aumento eccessivo della circolazione stradale cittadina e delle conseguenti congestioni.

Indebolimento del centro città

Lo sviluppo dei quartieri periferici di Pian Scairolo e di Prati di Trevano, con negozi, attività commerciali, centri direzionali, posti di lavoro terziari, alberghi e altro determina una fortissima concorrenza al centro Città, le cui attività sono indebolite e il suo declino incentivato.
Dal punto di vista urbanistico sono scelte irresponsabili, gravide di conseguenze.
Lo sviluppo periferico basato sulla mobilità automobilistica determina situazioni irreversibili e costi enormi.
Clicca le immagini per ingrandirle

Le critiche fondamentali della Confederazione

In materia di sviluppo degli insediamenti, dice la Confederazione, la lacuna principale risiede nel fatto che il PAL2 non propone misure per contenere lo sviluppo degli insediamenti nelle zone urbane con un forte potenziale, ma ubicate nella zona periurbana e non ben servite dai trasporti pubblici (cioè Prati di Trevano e Pian Scairolo). "La strategia di sviluppo centripeto dell’agglomerato non è dunque convincente e il rischio di dispersione degli insediamenti rimane molto alto".

Grandi costi a carico della collettività dei 47 comuni del Luganese e di tutti i contribuenti ticinesi

Per sostenere questo dannoso tipo di sviluppo, gli Enti pubblici (solo Cantone e Comuni, nulla da parte la Confederazione) devono investire somme enormi:

  • per il PR Pian Scairolo : 150 mio Fr.
  • per il PR NQC. 40 mio Fr + 80 viabilità, + altre opere non quantificate (Allegato 6 Relazione PR).

Sono scelte che non si possono giustificare!