Il progetto definitivo

Presentato il progetto definitivo e la richiesta di crediti.

È stato presentato il 15.09.2017 il messaggio al Gran Consiglio con la richiesta dei crediti per la realizzazione del progetto Tram-Treno del Luganese.
Contemporaneamente la FLP ha chiesto all’Ufficio federale dei trasporti la concessione per gestire l’esercizio della linea.
Successivamente, nel gennaio 2018, è stato presentato il voluminoso incarto del progetto definitivo della prima tappa (prioritaria).
Vai alle pagine specifiche:

Le informazioni e i pareri introduttivi li trovi qui sotto.

Il progetto Tram-Treno

Il progetto comprende:

  • la galleria Bioggio Lugano
  • il tronco Bioggio – Manno (suglio)
  • la stazione FLP sotterranea di interscambio con la stazione FFS
  • la stazione FLP centrale in centro città.

Inoltre sono compresi nel progetto:

  • un autosilo P&R di 389 posti, sito a Molinazzo (costo 13 milioni)
  • l’ampiamento, alla stazione FFS, del vecchio sottopassaggio pedonale di Besso.

I costi

Comparto / Oggetto CHF [mio]
Bioggio – Lugano centro 249.23
Bioggio – Manno 113.24
Bioggio – Ponte Tresa 24.80
P&R Autosilo Molinazzo 13.41
Totale complessivo 400.68
Nuova officina 28.87
Sottopasso pedonale di Besso 43.43

Prime osservazioni

  • È un significativo passo avanti e migliora l’offerta dei trasporti pubblici luganesi.
  • Le premesse, rispetto all’idea iniziale, sono sostanzialmente cambiate. Prima si pensava che l’80% degli utenti scendessero in centro città. Ora risulta che più della metà saranno diretti alla stazione FFS di Lugano.
  • Il cambiamento delle premesse avrebbe dovuto imporre un adeguamento del progetto, che non è stato fatto.
  • Il punto debole (a nostro parere) è la stazione sotterranea, la quale già nella prima tappa sarà molto affollata. Quando la linea sarà prolungata, la stazione sotterranea risulterà sovraccaricata e sarà difficile gestirne la sicurezza.
  • “L’uscita della galleria a Sant’Anna, in centro a Lugano, rappresenta uno degli elementi cruciali del progetto della rete Tram-Treno. (Così scrive la Relazione tecnica p. 27). Ma l’elemento non è risolto. La soluzione presentata è tortuosa, del tutto insoddisfacente e costituisce un grave errore urbanistico.
  • Non c’è la fermata di Sant’Anna, chiesta dalla città. Viste le previsioni di traffico, la fermata supplementare sarà utile e necessaria.
  • La fermata del tram a Lugano-Centro, richiede un ulteriore ampliamento dell’area dedicata ai tram e ai bus nel piazzale centrale della città e sconvolge la circolazione nel comparto, riducendone fortemente l’accessibilità.
  • Raccoglie per contro tutta la nostra approvazione l’intenzione di ampliare e adattare il sottopassaggio pedonale di Besso.

Nelle pagine seguenti approfondiremo le questioni qui abbozzate, man mano che studieremo il voluminoso incarto definitivo, in pubblicazione dal 8.1 al 7.2.2018.

Mancano elementi importanti

  • La proposta di continuare la linea fino a Cornaredo, con tracciato lungo il fiume Cassarate.
  • La realizzazione di capaci scale mobili tra la stazione FFS (sottopasso pedonale di Besso) e gli stabili ex-BSI a Sant’Anna.
  • La realizzazione della stazione dei bus a Besso (piazzale ex-Pestalozzi).

Documenti

Cronistoria
Presentazione del progetto (16.9.2017)
Messaggio 7413 del 6 sett. 2017
Messaggio 7237 aggiornamento credito del 18 ott. 2016
Messaggio 6616 Credito di progettazione del 13 marzo 2012
Messaggio 5108 Opere prioritarie del PTL del 13 aprile2001