PR Agno Bolette

Continua la cementificazione degli ultimi spazi verdi

Il Pratone di Agno, ampio spazio verde dove il PR approvato dal CdS autorizza vistose costruzioni.

La variante del PR di Agno per la zona Monda-Bolette autorizza edificazioni massicce su terreni oggi liberi da costruzioni

La variante di PR è contestata perché l’area delle Bolette si trova:

  • in una zona a lago sensibile e di grande rilevanza paesaggistica
  • di valore per l’agricoltura e per lo svago
  • senza la necessità di coprire con nuove zone edificabili il fabbisogno prevedibile del Comune per i prossimi 15 anni.

STAN e CTL hanno ricorso.

Le Associazioni chiedono il dezonamento della zona Bolette di Agno.

Il CdS respinge i ricorsi e ratifica l’improvvida decisione del Municipio

Leggi la decisione del CdS del 27 marzo 2024

Ecco le ragioni del CdS per respingere il ricorso di STAN e CTL

Il ricorso è respinto. La tassa di giustizia è posta in solido a carico delle ricorrenti nella misura di CHF 400.-

Il CdS respinge i ricorsi

Il CdS respinge quasi tutti i ricorsi. Di fatto dà via libera all’edificazione sul Pratone di Agno

Ecco il testo del ricorso di STAN e CTL

La variante del PR di Agno per la zona Monda-Bolette è contestata perché concede di edificare massicciamente su terreni oggi liberi da costruzioni

Numerose opposizioni contro l’edificazione sul pratone di Agno

Sono 14 le opposizioni alla prevista edificazione su uno degli spazi a lago ancora liberi nell’area di Agno. All’origine dell’inclusione del Pratone nella zona edificabile una nota operazione speculativa.