L’erosione del Pian Povrò

Iniziata l’erosione del Pian Povrò

Le ruspe sono arrivate e hanno iniziato a scavare.
Il Comune di Massagno ha concesso l’accesso da via Guisan.
L’edificazione inopportuna e sbagliata avviene con il beneplacito di tutte le Autorità.

Leggete
l’appello di Cittadini per il territorio di Massagno
la risposta del Consiglio di Stato
il nostro commento.
Leggete il bel Blog di Salviamo il salvabile!
Articoli stampa;
RegioneTicino: ordinaria legalitä
GdP:"Il Pian Povrò così è tutelato" Titolo scandaloso, non c’è che dire!
Azione: "Ruspe al pascolo", bell’articolo di Fabio Dozio
Il Nostro Paese: "Continua il degrado autorizzato del territorio"

L’appello alle Autorità non ha sortito effetti

La nostra Assemblea ha lanciato un appello al Consiglio di Stato e al Municipio di Lugano affinché impediscano la corrosione dell’area agricola di Povrò.
Leggete la Risoluzione.

Mastodontica costruzione in zona sensibile

Breganzona, Pian Povrò (Comune di Lugano).
Stabile amministrativo e commerciale con 100 posteggi.

Altri mastodontici edifici in arrivo!

Sul Pian Povrò, accanto alla prima domanda di costruzione, sono sorte altre altissime modinature. Staremo a vedere di che si tratta.

Sbocconcellare questa grande magnifica area alle porte della città è uno spreco permesso dal PR del comune dl Lugano (prima dal PR di Breganzona).
Ora siamo curiosi di sapere come agiranno Cantone e Città per tener fede alle loro promesse di ridurre la dispersione degli insediamenti e lo sperpero di territorio. Qui si tratta di un consumo ingiustificato che spreca occasioni future ben più interessanti per l’agglomerato luganese.

La domanda di costruzione riguarda il comune di Lugano. Il Municipio di Massagno precisa che si è sempre opposto a tale assetto pianificatorio attraverso procedure ricorsuali, purtroppo non riuscite.
Il pian Povrò è luogo storico: nel 1802 i cittadini del distretto di Lugano vi si radunarono per sollevarsi contro la Repubblica elvetica.
Leggete il testo pubblicato dal Comune di Breganzona nel 2003.

Altra documentazione fotografica (cliccare per ingrandire)