Articoli stampa scelti

Contenere le zone edificabili

Fabio Giacomazzi, esperto e noto pianificatore, scrive sulla Regione Ticino del 10 giugno 2017 in interessantisso articolo in cui tratta il tema del riduzione delle sovrabbondanti zone edificabili del Cantone. Tra l’altro propone l’istituzione da parte del Cantone di un "ifondo di garanzia che copra eventuali costi di indennizzo a carico dei comuni" Leggi

Trasformare il territorio con qualità

Trasformare il territorio con qualità, Regione Ticino, 27 aprile 2017
La qualità si persegue con il confronto aperto, scrive l’arch. Francesco Buzzi, presidente della FAS, Federazione degli architetti Ticino
Un territorio da proteggere
Una delle due iniziative popolari a difesa del patrimonio culturale e del territorio sarà presto sui banchi del Gran Consiglio. Il Governo ha accettato le proposte della STAN, sottoscritte da 15 mila cittadini.
Leggi l’articolo di Fabio Dozio su AZIONE del 6 giugno 2016
La decadenza del centro città
Vai anche alla nostra pagina sul tema
Caro Marco, ti scrivo di Michela Maiocchi
La periferia di Lugano e la concorrenza al centro città di Marco Sailer
Lugano artificiale e senza vita di Elio Bollag
La natura non si è formata per essere venduta
Nicola Emery sviluppa pungenti considerazioni partendo da un appunto che il grande intellettuale ebreo tedesco Walter Benjamin scrisse osservando da Lugano il Monte Bré.
(Rubrica: Pensiero critico, area 1 marzo 2013)
Coinvolgere i cittadini nei progetti
La visione della municipale Giovanna Masoni sulla gestione partecipativa dei progetti con incidenza territoriale.
(La RegioneTicino 29 marzo 2013)

Carona con la città. Ma si parte così?
(Corriere del Ticino, 14 marzo 2013)
Piero Colombo, già sindaco di Carona, esprime la sua delusione e i rimproveri per il modo con cui i due Comuni ormai fusi iniziano ad attuare le scelte fondamentali riguardanti il territorio: posteggi, posteggi, trasporti pesanti, vista panoramica privatizzata e invece nessuna attenzione al tessuto urbano, ai monumenti e alle testimonianze storiche. Leggete.