Quale futuro per il parco collinare di Rovello?

Elementi di riflessione per una gestione sostenibile del territorio e per una riqualificazione del paesaggio di prossimità nelle sue componenti culturali e naturali.

Gli abitanti di Massagno e Savosa che, da Cappella Due Mani, salgono a Rovello lungo la via Emilio Maraini, imboccano la passeggiata nel bosco di Nalva seguendo il principale itinerario delle rogazioni, che da tempi immemorabili e fino a pochi decenni fa, pur con simboli e forme diversificate, partivano dalla collegiata di San Lorenzo per salire fino all’oratorio di San Maurizio, attraversando i nuclei di Massagno e Gerso e facendo tappa alle santelle (edicole votive o cappelle di strada) che, disseminate sul territorio, agli incroci e ai bivi, in generale indicavano la strada ai viandanti

Estratto da IL NOSTRO PAESE, n.347 agosto 2022