Il progetto stradale del 2011

Un progetto insostenibile

Il progetto ufficiale è stato deciso dal Gran Consiglio nel 2011, in piena campagna elettorale. Credito votato: 134 mio franchi.
Il tracciato della strada di circonvallazione di Agno e Bioggio è nato nei primi anni ’90 del secolo scorso ed è stato controverso sin dall’inizio (ricordiamo le opposizioni di urbanisti, ambientalisti, Comuni e cittadini). Nell’ambito del PAL2 è stato un elemento fortemente contestato, e una delle ragioni del Referendum a Lugano.
La soluzione presenta un tracciato contorto e illogico.
Progetto deciso dal GC nel 2011. Rifiutato dalla Confederazione che ha deciso di non sussidiarlo.

Perché il tracciato è inopportuno

  • Attraversa inutilmente due volte il fiume Vedeggio;
  • Si situa quasi interamente in aree di grande rilevanza paesaggistica che il PD definisce “Parco del Vedeggio”. Incide fortemente nel sensibilissimo, prezioso e unico spazio verde di Agno sito a lago;
  • Impedisce di usare razionalmente il terreno nella zona strategica di Bioggio-Cavezzolo. Nella zona cioé dove dovrebbe sorgere il nucleo centrale del Polo del Vedeggio;
  • Non aiuta in alcun modo a sviluppare gli insediamenti produttivi di Bioggio, siti accanto all’aeroporto. Per questo il Comune dovrà sviluppare a proprie spese una strada industriale aggiuntiva;
  • Crea difficoltà supplementari alla realizzazione della linea tram (o altro su rotaia) in zona Cavezzolo, causando costi supplementari.