Il nucleo storico di Massagno

agno

Il nucleo medioevale di Massagno

Nel territorio oggi appartenente al Comune di Massagno nel medioevo erano presenti due nuclei abitati: Massagno e Gerso. Essi costituivano due comunità distinte, unite in una “vicinanza” (patriziato) facente parte della pieve di San Lorenzo di Lugano.

Carta Pietro Neurone, 1780

All’incrocio di vie storiche

Il nucleo di Massagno è cresciuto attorno all’incrocio di due vie storiche: la via oggi detta del San Gottardo e lo “streccion”, via che dalla Cappella delle due mani portava a Massagno passando per la chiesetta della Madonna della Salute.
Proprio al centro dell’incrocio stava la chiesa di Santa Lucia.
.

La chiesa di Santa Lucia

La chiesa di Santa Lucia, di origine cinquecentesca (1530 ?), sorta nel luogo di preesistenti edifici di culto, è diventata parrocchiale nel 1927. Prima Massagno apparteneva alla Pieve di Lugano, e fu l’ultima parrocchia a staccarvisi.

Storia di strade

Originariamente la “strada maestra” era lo “Streccion” (oggi via dei Sindacatori). La prima strada cantonale attraverso Massagno fu costruita dal 1815 al 1830; aveva il tracciato attuale, dalla Cappella delle due mani al Sole e alla “Punta”, ma da questo punto scendeva a Lugano a fianco del parco Maraini, sul tracciato che oggi è quello della via Massagno, poi del “Ferro di cavallo” e infine della via Cantonale. Il raccordo che dalla “Punta” scende all’incrocio del tunnel di Besso fu costruito solo nel 1880. Il tunnel stradale di Besso fu aperto al traffico nel 1926.
Nel 1931 la Via San Gottardo a Massagno fu completamente rifatta, allargata e modernamente pavimentata (come scrive Domenico Robbiani); la chiesa parrocchiale fu sacrificata, abbattuta e ricostruita in via dei Sindacatori, dove si trova ancora.
.
Carta Dufour 1864
.
La Chiesa di Santa Lucia demolita nel 1931 per allargare la strada cantonale

Il vecchio nucleo

Del vecchio nucleo non è rimasto nulla, distrutto in varie fasi. L’ultima, recentissima (2012), ne ha cancellato ogni traccia. Al suo posto si é costruito il moderno complesso residenziale Santa Lucia Guardate i prospetti illustrativi e informativi del nuovo quartiere.
Leggete le opinioni dello storico dell’arte Giulio Foletti e dell’arch. Riccardo Bergossi.
.