Cornaredo PSE

PSE, non ci resta che pregareAlfonso Reggiani sulla Regione del 14 luglio 2022 spiega che credere in un buon PSE è questione di fede. In effetti c’è il grosso rischio che ci si perda in beghe distruttive piuttosto che concentrare gli sforzi per realizzare le parti che sono indiscusse: Stadio di calcio e Palazzetto dello [...]

Ultime notizie Leggi tutto »

Renato de LorenziPSE, un progetto sbagliato. Nove metri e cinquanta sotto il livello zero per assistere alla partita del Lugano. Ogni posto a sedere costerà 10’000 franchi contro i 6’000 di Zurigo. A quella profondità il manto erboso non potrà che essere sintetico. Pier Tami, direttore delle Nazionali, non più di due settimane fa, ha

Opinioni ante-voto Leggi tutto »

Il sì vince «Su 34.187 iscritti in catalogo i votanti sono stati 21.356, di cui 18.893 hanno votato per corrispondenza» ha spiegato la Città in una nota. «Le schede a favore del progetto sono state 11.954 (56.81%), quelle contrarie 9.089 (43.19%). Le schede bianche sono state 189, quelle nulle 124. Gli iscritti in catalogo sono

Il voto Leggi tutto »

PSE, un progetto sbagliato. Nove metri e cinquanta sotto il livello zero per assistere alla partita del Lugano. Ogni posto a sedere costerà 10’000 franchi contro i 6’000 di Zurigo. A quella profondità il manto erboso non potrà che essere sintetico. Pier Tami, direttore delle Nazionali, non più di due settimane fa, ha dichiarato che

Renato de Lorenzi Leggi tutto »

Di Libano Zanolari, giornalista sportivo Articolo pubblicato su gas.social il  22 Novembre 2021 Visto dall’esterno, un Polo come quello presentato dalla Città di Lugano è in primo luogo una prima mondiale in materia di contraddizione in termini. Perché un polo, in tutte le definizioni, da quelle “terre à terre”, a quelle più scientifiche, rappresenta un

Lugano: Polo sportivo (e degli appartamenti) Leggi tutto »

Orazio Martinetti. Aggettivi come «sociale» e «popolare» sono svaniti, cancellati dagli orientamenti dettati dai nuovi committenti, interessati unicamente ai profitti e alla rendita immobiliare. Circola un’aria da casinò intorno al Polo sportivo e degli eventi (Pse), in votazione – nel comune di Lugano – il prossimo 28 novembre: prendere o lasciare, «rien ne va plus».

Tutt’altro che “democrazia deliberativa” Leggi tutto »

Se vincono i NO, ci vorranno anni o mesi per riprendere la realizzazione? Il Municipale PPD  Filippo Lombardi, capo dicastero della Pianificazione urbanistica comunale ritiene che, nel caso della bocciatura del PSE,  ci vorranno anni di studi, progetti, perizie, negoziati e autorizzazioni per arrivare ad un nuovo Piano di quartiere che contenga solo lo stadio

Se vincono i NO, cosa si farà? Leggi tutto »