Una messa a punto autorevole

Priorità alla mobilità delle persone non delle merci.

Nell’importante e autorevole articolo l’economista Riccardo De Gottardi (già capo della Divisione dello sviluppo territoriale e della mobilità del Dipartimento del territorio) sostiene che AlpTransit dispone di una elevata capacità per il traffico merci, oggi sfruttata solo a metà. Gli scenari al 2050 mostrano che questa capacità risulta più che sufficiente. Peraltro De Gottardi si chiede se sia opportuno perorare nuove linee per convogliare altro traffico merci in transito attraverso il Ticino, puntare ancora sulle merci non appare in definitiva opportuno.

Diverso è il discorso sulla mobilità delle persone, un settore in forte espansione e con un elevato valore aggiunto anche per promuovere la residenza e lo sviluppo di attività terziarie in Ticino

Ecco l’articolo a cui De Gottardi ha risposto. Giuliano Guerra vi sostiene che se il progetto Trimarium, promosso dal governo polacco, dovesse concretizzarsi  la dorsale del trasporto merci europeo Nord-Sud rischia di spostarsi più a est, con conseguente emarginazione del nostro Paese.